Duo Bernecoli-Corazza in concerto al Museo del Novecento

Elia Andrea Corazza piano; Emy Bernecoli violin.

Martedì 27 settembre 2022 – ore 17:00

Museo del Novecento

COLORE ITALIANO

Concerto in ricordo di Potito Pedarra

info e prenotazioni qui.

Musiche per violino e pianoforte di Ottorino Respighi

e manoscritti appartenenti alla collezione/archivio Potito Pedarra

Introduzione a cura di Elia Andrea Corazza.

Emy Bernecoli, violino

Elia Andrea Corazza, pianoforte


Antonio Vivaldi/Ottorino Respighi

Sonata in Re maggiore RV10  (1908)

Moderato

Allegro moderato

Largo

Vivace

Ildebrando Pizzetti (1880 – 1968)

Tre Canti per violino e pianoforte (1924)

Ottorino Respighi (1879 -1936)

Sarabanda (1897)

Prima edizione degli esecutori per Schott 2017

Berceuse (1902)

dai Sei Pezzi per violino e pianoforte

Alfredo Casella (1883 – 1947)

Cavatina e Gavotta (1928)

(World Premiere Recording 2019 per Concerto Classics)

Elia Andrea Corazza (1979)

Autumn Suite (2018)

Out of Sadness

Dreams

Rain

Nino Rota (1911 – 1979)

Un diavolo sentimentale (1969)


Il duo formato dalla violinista italiana Emy Bernecoli e dal pianista, musicologo, compositore e direttore d’orchestra Elia Andrea Corazza, formatosi nel 2016, si è già esibito in alcune delle sale più importanti come il Coolidge Auditorium alla Library of Congress e il Mc Nair Auditorium alla George Town University di Washington, alla Steinway Hall di Miami e alla Haus der Musik di Stoccarda.

Caratteristica peculiare del duo è la ricerca musicologica di manoscritti inediti del ‘900 italiano, sfociata nel 2016 nell’edizione critica e ricostruzione del Minuetto per archi di Ottorino Respighi, per l’editore italiano Armelin Musica, e della Sarabanda per violino e pianoforte dello stesso autore, per l’editore internazionale Schott, con il quale hanno instaurato una collaborazione che vedrà la pubblicazione di altri importanti inediti.

Il duo è sovente invitato a presentare i propri lavori di edizione critica in concerti e conferenze come il Convegno Internazionale di Studi Ottorino Respighi e la musica europea del suo tempo tenutasi a Latina nel 2016, in istituzioni internazionali come la Library of Congress, la Fondazione Cini di Venezia e la Biblioteca e Museo Internazionale della Musica di Bologna dove risiedono due dei più importanti fondi manoscritti di Respighi.

COLORE ITALIANO
Il viaggio inizia con la Sonata in Re maggiore RV10 di Antonio Vivaldi nell’interpretazione del basso di un grande compositore del ‘900 italiano nonché un prezioso devoto della musica antica del suo Paese: Ottorino Respighi. Riscoperta da Emy Bernecoli ed Elia Andrea Corazza, la inedita Sarabanda (1897) fu composta da Ottorino Respighi all’età di diciotto anni. Ha armonie antiche e una cantabilità melodica che lascia presagire i grandi sviluppi nella musica sinfonica del compositore bolognese.

Le seguenti Cavatina e Gavotta (1928) di Alfredo Casella sono una trascrizione autografa per violino e pianoforte della parte finale della sua Serenata per cinque strumenti. Il pezzo si basa su melodie popolari italiane ed europee, trasformate dalle armonie novecentesche di stampo cubista e dal virtuosismo violinistico che tuttavia non tralascia momenti lirici evocativi. Il brano in tre parti Autumn Suite (2016) di Elia Andrea Corazza nasce dalla fusione di tre idee tematiche scritte in origine per il cinema e si pone in equilibrio tra forma classica e cantabilità di sapore neoclassico. A chiudere Un diavolo sentimentale (1969) di Nino Rota, brano eccentrico e brillante del compositore che, sebbene universalmente conosciuto per le sue eccezionali colonne sonore, ha espresso ampia parte della sua fantasia creativa proprio nella musica da camera. La composizione si basa sull’uso libero della scala di otto suoni e dell’intervallo dissonante del tritono, anche detto diabolus in musica. Evoca l’immagine di un diavolo spigoloso e impertinente, ma al contempo raffinato e seducente, in grado di ammaliare i suoi ascoltatori.

Emy Bernecoli and Elia Andrea Corazza - Coolidge Auditorium - Library of Congress - all rights reserved
Emy Bernecoli and Elia Andrea Corazza – Coolidge Auditorium – Library of Congress – all rights reserved

Autumn Suite (Live at Coolidge Auditorium, Washington, DC, 10/11/2018)

Autumn Suite, registrato dal vivo al Coolidge Auditorium della Library of Congress l’11 ottobre 2018. Disponibile dal 23 settembre 2019.

  1. Out of Sadness
  2. Dreams
  3. Cadenza
  4. Rain

Violino: Emy Bernecoli

Pianoforte: Elia Andrea Corazza

Registrato dal vivo al Coolidge Auditorium della Library of Congress l’11 ottobre 2018.

Duo Bernecoli-Corazza – prossimi concerti di Colore Italiano

Elia Andrea Corazza, Emy Bernecoli, Duo Bernecoli-Corazza. All rights reserved. http://www.eliacorazza.it and http://www.emybernecoli.com

Siamo felici di annunciare i prossimi concerti, con Emy Bernecoli al violino ed Elia Andrea Corazza al pianoforte. Musiche di autori italiani: Vivaldi, Vitali, Respighi, Casella, Rota e Corazza.

  1. Giovedì 27 settembre 2018, h 19. Steinway Piano Gallery Miami, 4104 Ponce De Leon Blvd, Coral Gables. Organizzato dalla Società Dante Alighieri, Miami, 300 Aragon Ave, suite 250, Coral Gables, FL.
  2. Martedì 2 ottobre, h. 18. Italian Cultural Institute @ Embassy of Italy, 3000 Whitehaven St, NW, Washington DC.
  3. Venerdì 5 ottobre, h. 16. Department of Performing Arts, Georgetown University, 108 Davis Performing Arts Center, 27th and O Streets, NW, Washington DC
  4. Giovedì 11 ottobre h. 12. Coolidge Auditorium, Library of Congress. Organizzato da The Kluge Center of The Library of Congress.

Emidio Bernecoli - Senza Tempo oil on canvas - All rights reserved.
“Senza Tempo” by Emidio Bernecoli, oil on canvas.

 

Con il sostegno di:

German premiere of the Sarabanda for violin and piano by Ottorino Respighi

Friday May 5th 2017, 7PM, Haus der Musik im Fruchtkasten, Schillerplatz 1, Stuttgart – Germany-

Duo Bernecoli Corazza – Emy Bernecoli, violin and Elia Andrea Corazza, piano.

The score is available in the critical and first edition through Schott Music at this link.

The Sarabanda for violin and piano

Official pages of the event: CIDIM and Istituto Italiano di Cultura di Stoccarda.

Tickets: https://www.easyticket.de/

 

ITALIAN COLOUR

Our musical journey on Italian Colour begins with the Sonata in Re maggiore RV10 by Antonio Vivaldi as transcribed by Ottorino Respighi, a great Italian composer of the Twentieth century and discoverer of ancient music. The program continues with Antonio Vitali’s Ciaccona, a famous masterpiece for violin which has been played by the most important violinist through the ages. This piece is a sequence of variations based on a descending basso ostinato which preserves balance and virtuosity. By Ottorino Respighi we will then play the unedited Sarabanda (1897), a recently rediscovered juvenile composition which is characterized by ancient forms and harmonies. By the same composer, then, the Berceuse, an evoking pastoral lullaby, and the sweet Valse Caressante, a delicate salon composition, both taken from the Six pieces for Violin and Piano (1902). The following Preludio e Danza Siciliana (Sicilian Dance, 1928) by Alfredo Casella are an autograph transcription for violin and piano of the first part of the ballet “La Giara”. The piece is based on Italian folk melodies rendered with virtuoso technique, modern harmonies and lyrical expansion. Again two delicate pieces: A Coralline, a lovable dedication, and Sirventese, a court dance, by Riccardo Pick-Magiagalli, which both incorporate the passionate Italian operatic tradition into light salon compositions. The three-part composition Autumn Suite (2016) by Elia Andrea Corazza combines ancient form and modern melodies. The final Un Diavolo sentimentale (A sentimental devil, 1969) by Nino Rota, a well-known Italian composer of music for the cinema, is an eccentric and sparkling piece based on octatonic scales and augmented fourth, a dissonant interval which, since ancient ages, is called Diabolus in musica.

 

Program:

Antonio Vitali
Ciaccona

Ottorino Respighi
Sarabanda (German premiere)
Berceuse e Valse Caressante dai Sei Pezzi per violino e pianoforte

Alfredo Casella
Preludio e Danza siciliana da “La Giara”
————————-

Riccardo Pick-Mangiagalli
A Coralline
Sirventese

Elia Andrea Corazza
Autumn Suite
Out of Sadness
Dreams
Rain 

Nino Rota
Un diavolo sentimentale

 

 

Colore Italiano: concerto a Stoccarda!

Venerdì 05 maggio 2017, ore 19.00, Haus der Musik im Fruchtkasten, Schillerplatz 1, Stoccarda – Germania-

 

Duo Bernecoli Corazza – Emy Bernecoli, violino e Elia Andrea Corazza, pianoforte. In collaborazione con ARCES e.V e Istituto Italiano di Cultura di Stoccarda.

 

Scheda ufficiale dell’evento: CIDIM e Istituto Italiano di Cultura di Stoccarda.

Biglietti qui: https://www.easyticket.de/

 

COLORE ITALIANO

Il viaggio attraverso il programma Colore Italiano inizia con un must del passato che è stato terreno fertile per memorabili interpretazioni di violinisti di ogni epoca: la Ciaccona di Antonio Vitali. Il pezzo muove i passi dal celebre basso ostinato discendente di epoca barocca in una successione di variazioni che ad oggi conservano equilibrio e arditezza. La Sarabanda inedita (1897) dalle armonie antiche e il suo autore, Ottorino Respighi, si collegano spiritualmente al pezzo di apertura: è infatti del compositore bolognese la celebre orchestrazione della Ciaccona di Vitali. Una Berceuse dal carattere pastorale e un Valse Caressante prettamente salottiero tratti dai Sei pezzi per violino e pianoforte del 1902 completano un ideale trittico che esprime tutta la personalità del Respighi. A conclusione della prima parte un pezzo di raro ascolto tratto dall’omonima composizione per orchestra ‘’La Giara’’ di Alfredo Casella, autografo e dedicato al violinista Paul Kochanski. Il Preludio e Danza siciliana del 1928 esprimono in poche pagine tutto il virtuosismo di cui era capace lo stesso compositore quando era al pianoforte e nello stesso tempo fanno trapelare una potente capacità contemplativa. La seconda parte del programma apre con‘’Un Diavolo sentimentale’’ (1969) di Nino Rota, pezzo eccentrico e brillante del compositore che ha scritto per il grande cinema italiano ma che ha espresso ampia parte della sua fantasia creativa nella musica da camera. L’ imponente sonata in Si minore (1917) di Ottorino Respighi in chiusura è uno dei capolavori per la musica da camera del bolognese che con la Passacaglia finale trascina esecutore ed ascoltatore in un turbine virtuosistico di puro sapore novecentesco.

 

Programma:

Antonio Vitali
Ciaccona

Ottorino Respighi
Sarabanda (inedito)
Berceuse e Valse Caressante dai Sei Pezzi per violino e pianoforte

Alfredo Casella
Preludio e Danza siciliana da “La Giara”
————————-

Riccardo Pick-Mangiagalli
A Coralline
Sirventese

Elia Andrea Corazza
Autumn Suite
Out of Sadness
Dreams
Rain 

Nino Rota
Un diavolo sentimentale